CONTROLLI PRINCIPALI

CONTROLLI PRINCIPALI AUTO:

      1. controllare che le luci funzionino;
      2. controllare che il veicolo abbia un sistema frenante funzionante o che sia stato controllato recentemente;
      3. controllare che i seguenti dispositivi di emergenza ci siano e siano funzlonanati:

– avvisatore acustico,

 

      – ruota di scorta.

 

      – triangolo,

 

      – cinture di sicurezza. anteriori e posteriori solo per i veicoli immatricolati dopo il 15/06/76 e dotati di predisposizione;

 

  1. controllare che i gas di scarico siano regolari o che siano stati controllati recentemente;
  2. controllare che il numero di teilaio sia leggibile:
  3. controllare che il veicolo non abbia perdite di olio o di altre sostanze liquide;
  4. controllare che non vi siano eccessive ammaccature o corrosioni sulla struttura del veicolo;
  5. controllare che i vetri non abbiano crepe o buchi evidenti;
  6. controllare che gli specchi non siano crepati;
  7. controllare che i pneumatici siano della misura riportata sul libretto, che siano in buone condizioni e che la marca e modello siano uguali per asse.

CONTROLLI PRINCIPALI MOTO:

      1. Controllare che le luci funzionino e siano integre;
      2. Controllare che il veicolo abbia un sistema frenante funzionante o che sia stato controllato recentemente;
      3. Controllare che l’avvisatore acustico sia funzionante;
      4. Controllare che il numero di teilaio sia leggibile;
      5. Controllare che il motoveicolo non abbia perdite di olio o di altre sostanze liquide;
      6. Controllare che le marmitte siano omologate;
      7. Nel caso in cui vi sia un parabrezza controllare la sua integrita’;
      8. Controllare che vi sia un sistema di ancoraggio del passeggiero nel caso in cui il motoveicolo sia omologato per due persone;
      9. Controllare che gli specchietti siano integri ed omologati;
      10. Controllare che i pneumatici siano della misura riportata sul libretto e che siano in buone condizioni.

n.b. : qualora i pneumatici sul libretto risultassero in pollici mentre sul veicolo fossero già in millimetri occorre aggiornare la carta di circolazione nel seguente modo:

      – andare alla casa costruttrice e farsi rilasciare il nulla osta di comparazione tra i pneumatici;
      – rivolgersi alla uff. tecnico della motorizzazione civile e prenotare la visita e prova di omologazione. se questa viene superata verrà automaticamente aggiornato il libretto; – presentarsi presso questi uffici per la revisione del motoveicolo.

 

  1. Controllare che gli indicatori di direzione funzionino correttamente e che siano installati su tutti i motocicli immatricolati dopo 01/11/1995.
  2. Controllare che le emissioni dei gas di scarico siano conformi alle normative: co2: motori 4 tempi > = 10 % motori 2 tempi > = 7% motori 2 e 4 tempi imm. prima del \u201991 > = 6%
  3. I ciclomotori non devono superare la velocita\u2019 massima di 45 km/h.
  4. Nei ciclomotori e nei motocicli che rispondono alla direttiva 97/24 cap.5 le emissioni dei gas di scarico non devono superare il 4.5% del co corretto.